Home News Scuola secondaria - Redi Viaggio ANED – il “pellegrinaggio della memoria”

Viaggio ANED – il “pellegrinaggio della memoria”

429
0

Il 2 maggio 2019 sono partiti i sette studenti che quest’anno hanno rappresentato la Scuola Redi nel viaggio-pellegrinaggio agli ex campi di sterminio.
Giovanni della 3A, Lorenzo della 3B, Ginevra della 3C, Tommaso della 3D, Eleonora della 3E, Gaia della 3F e Giulio della 3G sono stati accompagnati dalla prof.ssa Elisabetta Betti.

Ecco i momenti più significativi del viaggio raccontati direttamente dai protagonisti:

“3 maggio. Arrivati a Dachau ci prepariamo per la cerimonia, i nostri compagni portano il gonfalone di Bagno a Ripoli.
Campo di Dachau: la giornata è stata molto intensa, abbiamo ripercorso uno dei momenti più tragici della storia umana, è stato indubbiamente un momento di profonda riflessione. Le sensazioni che vengono provate dal vivo non possono essere descritte a parole o vissute attraverso un libro di storia. Siamo entrati non realmente consapevoli di quello che ci aspettava.
Vi ringraziamo per averci dato questa opportunità, domani aggiorneremo il nostro diario di bordo.

4 maggio. La giornata è stata indubbiamente piú intensa della precedente in quanto abbiamo visitato in poco tempo due campi ed il castello di Hartheim. Il primo campo, Ebensee, consisteva in un sistema di gallerie dove i deportati erano costretti a lavorare. Dopo la liberazione le baracche sono state rapidamente rase al suolo ed i terreni sui cui sorgevano sono stati venduti a basso prezzo e sono stati ripopolati da un nuovo centro abitato. Abbiamo iniziato la visita del secondo campo, Mauthausen, e abbiamo infine potuto osservare quali mostruositá avvenivano all’interno del castello di Hartheim dove i disabili venivano eliminati tramite camere a gas.

Oggi, 5 maggio, ultimo giorno in Austria: celebrazione del 74esimo della Liberazione, davvero emozionante.
Abbiamo respirato aria di solenne partecipazione in più momenti, per quanto abbiamo conosciuto in questi giorni, per la concomitanza di suoni ed inni diversi, o ancora per le fiumane di gente, in questa imponente fortezza. Poi a pranzo, offerto dall’Amministrazione Comunale, abbiamo ascoltato vari interventi; ci preme ricordare quello di Matteo Mazzoni, e le tre parole chiave su cui ha riflettuto con noi: Grazie, Conoscenza, Scelta.

6 maggio. In questo viaggio, pieno di emozioni intense, abbiamo potuto comprendere la vera realtà dei fatti. Dobbiamo portare avanti la memoria per non ripetere l’errore che è ancora, dietro l’angolo, sempre.

Redi. Viaggio AnedÈ un’esperienza che ti cambia nel profondo e vi ringraziamo nuovamente per l’opportunità che ci avete dato”.