Home News Scuola secondaria - Redi Redi. Laboratorio teatrale della classe 3 B.

Redi. Laboratorio teatrale della classe 3 B.

146
0

Si è tenuto il saggio conclusivo del laboratorio teatrale della classe 3B sotto la guida dell’esperta Katia Favilli.


Impostando il proprio lavoro sulla falsariga del radiodramma, gli alunni hanno ricostruito le atmosfere della seconda guerra mondiale e della Resistenza partigiana attraverso suoni, voci, racconti, letture di documenti storici o letterari che hanno fornito una intensa ed efficace testimonianza della terribile sofferenza prodotta nella gente comune dall’incredibile inclinazione alla violenza di quella che lo storico Hobsbawm ha definito “l’epoca più violenta della storia dell’umanità”.


Il Manifesto degli intellettuali futuristi (1909) e la celebrazione della guerra come “sola igiene del mondo”, il discorso di Mussolini del 10 giugno 1940, in occasione dell’entrata in guerra dell’Italia, vengono volutamente contrapposti all’ironia della “Ninna nanna della guerra” di Trilussa o alla nostalgia della poesia “Barbara” di Prevert. L’ultima poesia, “Bambina mia” di Mariangela Gualtieri, guardando con desolazione al mondo che gli adulti hanno consegnato ai propri figli, fatto di “baracche e di spine”, invita a lottare per un mondo migliore e a non credere “a chi tinge tutto di buio pesto e di sangue”.


Un ringraziamento speciale va a Katia Favilli, che ha guidato con la consueta passione il lavoro dei ragazzi, e al teatro del circolo ricreativo di Antella che ha fornito gli spazi per la rappresentazione.


(Alcune foto si riferiscono alle prove).